Karlsbaderhütte N. 154

Die Karlsbaderhütte des Deutschen Alpenverein liegt direkt am Lazerzsee umgeben von den imposanten Lienzer Dolomiten. Stück für Stück ausgebaut und renoviert ist die Karlsbaderhütte ein Geheimtipp und bietet viele bergsportliche Ziele.

Il più importante a colpo d‘occhio

lunghezza percorso
26.2 km
dislivello in salita
🔋
1590 dislivello
dislivello in discesa
🔋
1560 dislivello
punto piú alto
🞍
2260 m
difficoltà
🞽
medio
percorso circolare
🞍
no
Kondition:
* * * * *
🞙🞙🞙🞙🞙
Öffentliche Verkehrsmittel:

Prendere l'autobus fino alla fermata "Tristach Keilspitzweg".

Abstell möglichkeit:

Posto auto campo sportivo Tristach

punto di partenza:
Sportplatz Tristach
punto d‘arrivo:
Karlsbaderhütte
stagione migliore:
MAG, GIU, LUG, AGO, SET

profilo altrimetrico

File PDF

File GPX

Cartina interattiva

Meteo attuale

Descrizione

La Karlsbaderhütte del Deutscher Alpenverein/Sezione Karlsbad è situata direttamente sulle sponde del Lazersee, circondata dalle imponenti Dolomiti di Lienz. Ristrutturata e rinnovata pezzo dopo pezzo, la Karlsbaderhütte è un vero gioiellino e offre tantissime mete per gli amanti degli sport alpini.


Partendo dal campo sportivo di Tristach, si entra già nell’ambiente montano delle Dolomiti di Lienz. Fino al Kreithof, si segue il percorso per slittini, per poi procedere pedalando sulla strada asfaltata fino alla Dolomitenhütte. Dopo il “Dolo”, nome che gli abitanti del posto hanno assegnato a questo rifugio esposto costruito nella roccia, ci si immerge in un paesaggio naturale selvaggio, a cui fanno da cornice le pareti rocciose e le vette delle Dolomiti di Lienz.


Sul grezzo suolo della strada forestale, si prosegue quindi metro dopo metro verso l’alto, fino a raggiunge il Laserzkessel. Qui si dischiude alla vista un mondo nuovo: prati con pecore al pascolo, seguiti da campi di pietrisco e dalle imponenti vette delle Dolomiti di Lienz con la Rote Turm, il Seekofel, la Gamswiesenspitze & co. La Karlsbaderhütte, meta del nostro itinerario, è posizionata direttamente sulle sponde del Laserzsee, soggetto fotografico molto amato per il blu intenso e il turchese puro delle sue acque. Ma anche la vista dalla terrazza soleggiata del rifugio verso valle è una giusta ricompensa per la salita. Nei giorni migliori, è possibile persino vedere il Großvenediger, che si staglia nel cielo fiancheggiato da tanti altri tremila. Siamo certi che non riuscirai a lasciare le Dolomiti di Lienz a cuor leggero, dopo aver assaggiato i Kaiserschmarrn o i canederli tirolesi, godendoti la vista e questi posticini preziosi.

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi ogni mese i migliori consigli per offerte attuali, escursioni in montagna, eventi e tante altre cose.