Kalser Bärenkogel Nordwestgipfel 3.078m

Il più importante a colpo d‘occhio

dislivello in salita
🔋
1513 dislivello
punto piú alto
🞍
3078 m
tempo di cammino salita
5 h
lunghezza percorso
8.3 km
difficoltà
🞽
medio
punto di partenza:
Matrei - Felbertauernstraße/Landecktal (1.380 m)
punto d‘arrivo:
Kalser Bärenkogel Nordwestgipfel (3.034 m)
stagione migliore:
GEN, FEB, MAR, APR

arrivo

Fermata autobus
Matrei i. O. Korberplatz
Parcheggio
Parcheggio Landeggtal

profilo altrimetrico

File PDF

File GPX

Cartina interattiva

aperto

Meteo attuale

Descrizione

Il Kalser Bärenkogel separa la valle Landecktal che si dirama dalla Felbertauernstraße dalla Kalser Dorfertal e con le sue 3 vette rappresenta un colosso di roccia imponente e dall'aspetto indomabile. La salita con gli sci sfrutta un punto debole sul versante meridionale della montagna. Qui è possibile "passeggiare" con gli sci su una diramazione laterale della valle Landecktal fino alla vetta a nord-ovest. Sulla vetta principale, distante pochi metri, si arriva tramite una cresta a blocco esposta che è riservata agli scialpinisti esperti. Il Bärenkogel è uno degli skitour primaverili da sogno, i pendii sul versante meridionale promettono una neve di altissimo livello. Punto di partenza è la Felbertauernstraße. Piccolo parcheggio all'ingresso della Landecktal (1380m, fermata del bus) dopo diverse gallerie o 5 chilometri prima del portale sud del tunnel dei  Felbertauer. Passando per una strada forestale in salita proseguiamo addentrandoci nella valle, senza imboccare le varie diramazioni, e arriviamo ai rifugi del Landeckalm (1687 m), dove la valle diventa più ampia e piatta. In un ampio pianoro (1760 m) la salita che conduce alla Granatspitze e al Sonnblick si dirama e noi proseguiamo tenendo la destra (est), all'inizio attraverso un ampio percorso nel bosco (tracciato della valanga) in un canalone del torrente ripido che conduce in salita sotto una grossa frana (ovest, > 30°). Una cascata di ghiaccio blu interrompe questa protuberanza rocciosa ed è visibile da lontano. Dopo diverse curve in salita raggiungiamo l'altopiano con un piccolo lago artificiale, chiamato "Beim See" (2281 m). L'ulteriore salita prosegue sopra il corso d'acqua attraverso una zona meravigliosa scavata dal ghiacciaio fino a nord all'ampia cresta della vetta del Bärenkogel. La vetta a nord-ovest è effettivamente la fine delle piastre allungate scavate dal ghiacciaio e si trova a sinistra della vetta principale. Qui nel punto giusto, in genere sopra i 2800 m a sinistra sulla vicina dorsale a sud-ovest si deve attraversare per poi scalare senza difficoltà la vetta piatta. È possibile anche scalarla direttamente attraverso le conche che diventano sempre più ripide, tra i piccoli gradini di roccia. Discesa lungo il tracciato della salita. Attenzione quando fa caldo!


Troverete ulteriori consigli per gli skitour nelle guide sullo sci alpinismo di Thomas Mariacher, disponibili qui: http://www.grafikzloebl.at/verlag/buecher/

 

 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi ogni mese i migliori consigli per offerte attuali, escursioni in montagna, eventi e tante altre cose.